venerdì 25 novembre 2016

La Cina a Palazzo Lascaris





Una collaborazione economica estesa verso la Cina con il “Parco delle eccellenze italiane”: è questa la prospettiva dell’accordo di amicizia e collaborazione fra il Comune di Reano, in Valsangone (To) e quello cinese di Hangzhou, località che recentemente ha ospitato il G20.

Il documento è stato siglato giovedì 24 novembre a Palazzo Lascaris, alla presenza della vicepresidente del Consiglio regionale, madrina dell’evento; del sindaco di Reano; di Carmine Gelli, presidente Confimprese Nord Ovest; e del presidente dell’Unione dei Comuni Valsangone.

La delegazione cinese del Distretto di Xiacheng, Comune di Hangzhou (seconda metropoli regionale dello Zheijiang dopo Shanghai), si è detta molto fiduciosa da questa collaborazione, che si colloca all’interno di un più vasto progetto che comprende anche le eccellenze italiane in Cina.

La vicepresidente dell’Assemblea piemontese Daniela Ruffino ha poi ricordato la precedente visita del 18 settembre 2015 della stessa delegazione capeggiata dalla signora Zhou Shu, quando venne firmato il primo accordo di amicizia e collaborazione con il Comune della Valsangone,  per favorire un rapporto di scambio nei settori economici, artistici e culturali.

Il presidente di Confimprese Nord Ovest ha quindi annunciato l’apertura a Torino della prima sede italiana dell’Agenzia economica e finanziaria di sviluppo per investimenti nel Comune di Hangzhou, che avrà una funzione di supporto per le aziende italiane interessate ad investire sul territorio cinese agevolandone gli investimenti attraverso una politica di aiuti economici, normativi, fiscali e permetterà un rapporto diretto con le istituzioni e gli imprenditori cinesi.