giovedì 7 dicembre 2017

Bandi 3 - 4: PSR 2014/2020 operazione 5.1.1








BANDO n° 3 “Prevenzione dei danni da calamità naturali di tipo biotico causati da Halyomorpha halys (Cimice asiatica)



Il sostegno è rivolto ad investimenti legati alla copertura laterale con reti anti insetto di colture arbustive ed arboree da frutto, a chiusura dell’impianto antigrandine (o anti pioggia) preesistente o ammesso a finanziamento sul bando n. 1/2016 dell’Operazione 5.1.2.
Materia: 
Agricoltura e Sviluppo rurale
Soggetti beneficiari: 
Il presente bando è riservato ad Agricoltori in possesso dei requisiti di “agricoltore in attività” di cui all’articolo 9 del regolamento (UE) n. 1307/2013, sia persone fisiche che persone giuridiche, singoli o associati (esclusivamente cooperative di conduzione), in possesso di un fascicolo aziendale.
Tra le forme associative, saranno ammesse esclusivamente cooperative di conduzione perché gli investimenti oggetto del presente bando sono strettamente connessi al fondo.   
Tipologia finanziamento: 
FEASR 14-20
Note presentazione domande: 
La domanda di sostegno è predisposta e presentata esclusivamente in formato digitale attraverso il servizio “PSR 2014-2020”, pubblicato sul portale www.sistemapiemonte.it, nella sezione “Agricoltura”.
La spesa massima ammissibile è pari a € 50.000,00.
La spesa minima ammissibile è pari a € 1.000,00.
In ogni caso, sarà riconosciuta per l’intervento in oggetto la cifra massima di 1.900,00 euro ad ettaro.
Il sostegno previsto è un contributo in conto capitale.
Il sostegno è erogato in base ai costi realmente sostenuti ed è concesso per un importo pari a:
  • 80% delle spese sostenute nel caso di interventi realizzati da agricoltori singoli;
100% delle spese sostenute nel caso di interventi realizzati collettivamente da più beneficiari (in questo caso la domanda di sostegno è presentata dalla forma associativa, purché in possesso dei requisiti specificati al punto 5 del presente bando).            
Importo in €: 
€ 1.705.344,26
Contatti: 
Struttura di riferimento: 
A1701A - PRODUZIONI AGRARIE E ZOOTECNICHE

AVVISO DI AVVIO DEL PROGRAMMA TRIENNALE DI FINANZIAMENTO A FAVORE DEI CONSORZI DI BACINO PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI IN ATTUAZIONE DELLA PROGRAMMAZIONE REGIONALE IN MATERIA DI RIFIUTI.









Il programma di finanziamento, in attuazione di quanto disposto dalla Giunta Regionale con deliberazione n. 85-5516 del 3 agosto 2017 come integrata dalla deliberazione n. 38-5757 del 9 ottobre 2017, è finalizzato a sostenere – per gli anni 2017-2019 - progetti che consentono di incrementare la raccolta differenziata e di diminuire il quantitativo procapite di rifiuto indifferenziato residuo prodotto al fine del raggiungimento degli obiettivi della programmazione regionale. Le azioni finanziabili sono, in ordine di priorità:
a.1) riorganizzazione dei servizi di raccolta finalizzati al passaggio da raccolta stradale a raccolta domiciliare almeno per i rifiuti indifferenziati residuali, la frazione organica ed i rifiuti di carta e cartone;
a.2) gestione in loco della frazione organica in sostituzione del servizio di raccolta per territori a bassa presenza abitativa (inferiore a 5.000 abitanti) o caratterizzate da morfologia disagiata;
a.3) misurazione puntuale almeno del quantitativo di rifiuto indifferenziato residuo per l’applicazione della tariffazione commisurata al servizio reso, secondo i criteri approvati dal d.m. Ambiente 20 aprile 2017 e da successive disposizioni regionali;
a.4) realizzazione o ampliamento e adeguamento di centri di raccolta rifiuti a servizio di un bacino di utenza – comunale o sovracomunale - di almeno 5.000 abitanti.
Materia: 
Ambiente
Soggetti beneficiari: 
Consorzi di bacino per la gestione dei rifiuti urbani, con esclusione del Consorzio di bacino 18 di Torino
Tipologia finanziamento: 
Fondi regionali
Note presentazione domande: 
Il programma di finanziamento prevede due scadenze; la prima il 15/12/2017 e la successiva il 30/09/2018.  Le domande di contributo devono essere inoltrate obbligatoriamente mediante propria casella di Posta Elettronica Certificata (PEC) al seguente indirizzo di PEC regionale: territorio-ambiente@cert.regione.piemonte.it in ossequio alle norme vigenti
Importo in €: 
€ 5.400.000,00 per triennio 2017-2019, di cui € 1.565.431,00 impegnati alla data di approvazione dell’avviso. Contributo non superiore al 90% delle spese ammissibili per progetti delle azioni a.1, a.2 e a.3 e non più del 70% per progetti dell’azione a.4. 
Contatti: 
Struttura di riferimento: 
A1603A - SERVIZI AMBIENTALI
Testo completo: 

L’arte del cioccolato a Palazzo Lascaris


“Quando si dice ‘cioccolato’ si strappa sempre un sorriso”, questa è la filosofia espressa da Guido Castagna, Maestro cioccolataio originario di Giaveno (To), ricevuto a Palazzo Lascaris dalla vicepresidente, Daniela Ruffino.
“Quando emergono talenti sul nostro territorio le Istituzioni sono orgogliose di partecipare alla loro crescita, per dare il giusto riconoscimento a ciò che questi artisti, come Guido Castagna, rappresentano”.
L’attività di Castagna nasce nel 2002 in una piccola bottega artigianale a Giaveno, per poi proseguire con un’ampia produzione, esclusiva e ricercata, conosciuta in tutto il mondo. Si parte da un’attenta selezione di fave di cacao prodotte in cooperative certificate, per giungere a una lavorazione, lenta e meticolosa, che rende il prodotto unico e apprezzato a livello internazionale.
Il filo conduttore dell’arte di Castagna è la nocciola Piemonte Igp, tostata direttamente in azienda e presente nei celebri gianduiotti (vincitori del premio Gold ai Mondiali di cioccolateria 2015), nei tartufi, nei bassinati e nelle classiche praline assortite.

“Possiamo affermare che Castagna non sia esclusivamente un Maestro del gusto ma anche un ambasciatore per tutto il Piemonte. Con il suo intuito, la sua capacità di mescolare sapientemente tradizione e innovazione, ha portato il cioccolato piemontese su vette altissime, per qualità e apprezzamento. Ancora una volta Giaveno fa parlare di sé per un'eccellenza, questo mi rende particolarmente orgogliosa e fiduciosa per il futuro della nostra comunità. L’esperienza di Guido ci dimostra la forza aggregativa e trainante di un'idea vincente”.Guido Castagna non è esclusivamente un Maestro del gusto ma anche un ambasciatore per tutto il Piemonte. Con il suo intuito, la sua capacità di mescolare sapientemente tradizione e innovazione, ha portato il cioccolato piemontese su vette altissime, per qualità e apprezzamento. 



INVITO: DIBATTITO SANITA' - LUNEDI' 11 ORE 20:45 - GIAVENO


Cari amici,

ho il piacere di invitarVi al dibattito sulla sanità che si terrà lunedì 11 dicembre 2017, alle ore 20:45, presso la sede dell’Unione Montana dei Comuni della Valsangone, Via Maria Ausiliatrice 1, Giaveno (TO).



Oggi più che mai è fondamentale parlare di sanità, di pianificazione e dei risvolti sociali che le malattie, soprattutto quelle della terza età e degenerative, comportano non soltanto per i pazienti ma anche per i congiunti che se ne occupano.



È opportuno creare una rete tra le istituzioni e i cittadini, che non devono sentirsi mai soli, soprattutto se affrontano un problema di salute. Nostro dovere è sostenere in ogni modo chi si occupa di sanità, dagli operatori  ai volontari delle associazioni, predisponendo tutti gli strumenti necessari. 



Con l’auspicio di incontrarVi, mando i miei più cordiali saluti.

Daniela Ruffino 



giovedì 30 novembre 2017

AxTO – CONTRIBUTI PER L'INNOVAZIONE SOCIALE NELLE AREE URBANE PERIFERICHE




La Città di Torino, nell’ambito del progetto AxTO, lancia un bando per offrire un sostegno finanziario a soggetti non profit per supportare la sperimentazione di nuovi servizi che possano soddisfare bisogni sociali e favorire processi di inclusione sociale, inserimento lavorativo e/o rigenerazione e rivitalizzazione di aree urbane a rischio degrado.
Sono considerate ammissibili unicamente proposte progettuali con le seguenti caratteristiche:
  • concernere la sperimentazione di soluzioni di innovazione sociale in tema di nuove povertà, vulnerabilità sociale, disoccupazione, integrazione culturale e coesione sociale, welfare, rigenerazione urbana, sostenibilità ambientale, promozione della salute e del benessere, cittadinanza attiva;
  • radicate nelle aree e nei territori di azione indicati nella mappa delle aree eleggibili;
  • avere una durata massima di 12 mesi dall’avvio delle attività (che dovranno comunque concludersi entro il 31/08/2019);
  • essere coerenti con la normativa del bando per quanto concerne le spese ammissibili e garantire un co-finanziamento minimo del 25% sull’importo totale di progetto.

Possono presentare domanda i seguenti soggetti non profit del terzo settore che abbiano sede o che svolgano la loro attività sul territorio comunale:
  • Associazioni iscritte nel Registro Comunale delle Associazioni;
  • Organizzazioni di volontariato che non svolgono attività commerciali diverse da quelle marginali indicate nel decreto 25 maggio 1995;
  • Associazioni di Promozione Sociale;
  • Fondazioni;
  • Comitati formalmente costituiti;
  • Associazioni, Comitati, Fondazioni e gli altri enti di carattere privato iscritti all’anagrafe delle Organizzazioni non lucrative di utilità sociale (Onlus);
  • Cooperative sociali;
  • Imprese sociali.

Le risorse complessive a disposizione ammontano a € 200.000. Il contributo a fondo perduto richiesto per ciascun progetto non potrà essere inferiore a € 10.000 né superiore a € 20.000.
La presentazione della domanda di contributo può avvenire fino alle ore 12:00 del giorno 15/01/2018 (NON fa fede la data del timbro postale) utilizzando la modulistica allegata al bando scaricabile sul sito Internet della Città di Torino nellasezione “Bandi”.

link di riferimento: http://www.comune.torino.it/bandi/pdf/files/axto_3.03_bando_pubblico.pdf

BANDO REGIONE PIEMONTE: "PERCORSI CICLABILI SICURI"








Il Bando concede dei finanziamenti a Città metropolitana di Torino, Province e Comuni in forma singola o associata per la realizzazione di piste e percorsi ciclabili, che rivestano un carattere sovra-comunale, che siano funzionali alla mobilità sistematica, al pendolarismo e ai servizi di nodi di interesse collettivo e che mettano in collegamento le stazioni/fermate ferroviarie e/o del Trasporto Pubblico Locale.
Materia: 
Trasporti e Infrastrutture
Soggetti beneficiari: 
Città metropolitana di Torino, Province e Comuni in forma singola o associata
Tipologia finanziamento: 
Fondi regionali
Note presentazione domande: 
Le domande, corredate da tutte le informazioni, dovranno essere inviate al seguente indirizzo:
Direzione Opere Pubbliche, Difesa del Suolo, Montagna, Foreste, Protezione Civile, Trasporti e Logistica
Settore A1811A - Investimenti, Trasporti e Infrastrutture
Corso Stati Uniti, 21 - 10128 Torino.
La busta dovrà riportare la seguente dicitura: "Bando Percorsi ciclabili sicuri".
Le domande di finanziamento dovranno pervenire in forma cartacea (1 copia) e su supporto informatico.
Scadenza 23/3/2018 ore 12
Importo in €: 
€ 10.000.000,00
Contatti: 
Per informazioni rivolgersi a
Cristina Fabrizio tel. 011.4325716
Marco Boni tel. 011.4322739
Segreteria del Settore Investimenti, Trasporti e Infrastrutture tel. 011.432.1396
Struttura di riferimento: 
A1811A - INVESTIMENTI TRASPORTI E INFRASTRUTTURE