venerdì 26 maggio 2017

Nati per Leggere Piemonte 2017-2018



Nati per Leggere è un progetto su base nazionale per la  promozione della lettura rivolto a tutti i bambini di età compresa tra 0 e 6 anni, promosso e coordinato in Piemonte dalla Regione e sostenuto dal 2004 dalla Compagnia di San Paolo.





Il 15 luglio 2017 scadono i termini per la presentazione alla Compagnia delle richieste di contributo relative ai progetti dell'anno 2017/2018 di “Nati per Leggere Piemonte”.  
Come ogni anno, le domande dovranno pervenire elettronicamente attraverso il sistema on-line ROL-richieste generiche; non è previsto successivo invio cartaceo della modulistica compilata e/o della documentazione allegata.

 





Le proposte progettuali che verranno presentate, con tutti gli allegati richiesti, dovranno essere già state condivise con la Regione Piemonte, nella persona di Paola Ganio Vecchiolino, referente regionale NpL per il Piemonte (paola.ganiovecchiolino@regione.piemonte.it ). Si prega di inviare alla Regione le bozze di progetto almeno un mese prima la scadenza della presentazione ROL alla Compagnia; nel caso questo termine non venga rispettato non si garantisce la verifica preventiva della coerenza dei contenuti di progetto, indispensabile al buon esito della successiva selezione.

In calce è possibile scaricare le linee guida per la presentazione dei progetti 2017/2018 NpL Piemonte, con le indicazioni di progetto e elenco dei documenti da allegare, la tabella per la raccolta dati 2016 con istruzioni e i format da utilizzare per le schede di approfondimento.

Si ricorda che, congiuntamente all’invio delle proposte progettuali di cui sopra, alla Regione dovrà essere inviata anche l’abituale scheda anagrafica sui progetti aggiornata all’edizione 2017-2018 (format in calce), che verrà inserita nel sito della Regione Piemonte alla pagina dedicata a NpL Piemonte.
Saranno considerati ammissibili esclusivamente i progetti derivanti da un confronto costante e continuativo con Regione Piemonte e Compagnia di San Paolo nell’ambito del coordinamento regionale NpL Piemonte

Per informazioni e contatti: arianna.spigolon@compagniadisanpaolo.it
Per approfondimenti sul progetto piemontese: 
Per linee e contenuti del progetto nazionale di riferimento:

PON Scuola 2014/2020. Azione 10.2.5.

 

PON Scuola 2014/2020. Azione 10.2.5. Contributo a fondo perduto promosso dal MIUR fino a € 120.000,00 per il potenziamento dell'educazione al patrimonio culturale, artistico, paesaggistico.

AREA GEOGRAFICA: Italia
SETTORI DI ATTIVITÀ: Pubblico
BENEFICIARI: Ente pubblico
SPESE FINANZIATE: Consulenze/Servizi
TIPO DI AGEVOLAZIONE: Contributo a fondo perduto
BANDO APERTO | Scadenza il 10/07/2017
Il presente Avviso pubblico si inserisce nel quadro delle azioni finalizzate al potenziamento dell’educazione al patrimonio culturale, artistico, paesaggistico per il periodo di programmazione 2014-2020.

Soggetti beneficiari

1.Sono ammesse a partecipare al presente Avviso per il potenziamento dell’educazione al patrimonio culturale, artistico, paesaggistico:
a) le istituzioni scolastiche ed educative statali del primo e del secondo ciclo;
b) le reti devono essere costituite da:
- almeno 3 istituzioni scolastiche ed educative statali;
- almeno un ente locale;
- almeno uno tra un’istituzione, un ente o un’associazione senza scopo di lucro competenti sulle tematiche oggetto del presente Avviso.
In caso di partecipazione in rete, le scuole della rete non possono partecipare anche singolarmente e il progetto deve essere corredato, già in fase di presentazione della proposta progettuale, di un accordo di rete.
2. Possono partecipare le scuole di tutte le Regioni. Le istituzioni scolastiche della Regione Valle d’Aosta e della Provincia autonoma di Bolzano, a seguito di accordi da sottoscrivere con il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca, saranno destinatarie di una specifica procedura.

Tipologia di interventi attivabili

Il presente Avviso finanzia gli interventi e i moduli riconducibili all’Azione 10.2.5 volta allo sviluppo delle competenze trasversali  con particolare attenzione a quelle volte alla diffusione della cultura d'impresa.
Tipo di intervento:
• accesso, esplorazione e conoscenza anche digitale del patrimonio;
• adozione di parti di patrimonio (luoghi, monumenti o altro);
• costruzione di una proposta territoriale di turismo culturale, sociale e ambientale sostenibile;
• conoscenza e comunicazione del patrimonio locale, anche attraverso percorsi in lingua straniera;
• sviluppo di contenuti curricolari digitali con riferimento al patrimonio culturale (Open Educational Resources);
• produzione artistica e culturale;
• interventi di rigenerazione e riqualificazione urbana specie nelle aree periferiche e marginali.

Entità e forma agevolazione

Ciascuna proposta progettuale delle scuole non può superare i seguenti massimali:
-sotto azione 10.2.5a, Istituzioni scolastiche I ciclo e II ciclo: € 30.000,00.
-sotto azioni 10.2.5b, reti di Istituzioni scolastiche: € 120.000,00.

Scadenza

La presentazione delle proposte progettuali sarà possibile dalle ore 10.00 del 22 maggio 2017 alle ore 15.00 del 10 luglio 2017.

 

Progetto “Bottega Scuola 2017" - Regione Piemonte

 

Progetto “Bottega Scuola 2017 - Avvio del bando per la presentazione delle candidature delle imprese dell’Eccellenza artigiana per IV edizione 2017 – scadenza: 26/06/2017

Edizione annualità 2017 del progetto Bottega scuola: Il progetto prevede un intervento lavorativo/didattico aperto ai giovani che, attraverso un percorso strutturato e personalizzato, possono svolgere un tirocinio formativo/lavorativo all’interno della bottega artigiana. Il progetto vede il coinvolgimento di 210 imprese artigiane in possesso del marchio "Piemonte Eccellenza Artigiana", che mettono a disposizione il loro sapere e la loro professionalità a giovani motivati interessati ad apprendere il mestiere artigiano.


Materia: 
Artigianato
Soggetti beneficiari: 
imprese artigiane in possesso del marchio “Piemonte Eccellenza Artigiana” che beneficiano di un rimborso spese mensile pari a € 363,00 per l’inserimento di giovani disoccupati o inoccupati, in età compresa tra i 18 e i 35 anni che, per il periodo di 6 mesi di tirocinio formativo, ricevono una borsa lavoro mensile di €450,00.


Tipologia finanziamento: 
Fondi regionali
FSC ex FAS
Pubblicazione: 
25 Mag 2017
Data pubblicazione BURP: 
25 Mag 2017
Note: 
Tipologia di finanziamento: FSC ex FAS E FONDI REGIONALI

Note presentazione domande: 
Possono presentare domanda le imprese in possesso del marchio “Piemonte Eccellenza Artigiana”.

Importo in €: 
Dotazione del bando: 1.400.000,00 Euro 
Contatti: 
Regione Piemonte
Settore Artigianato,
Via A. Pisano 6 - 10152 TORINO
referenti: -  Gina Gioiello tel. 011.4323541 – Giuseppina Lizzi tel. 011.4325975 - Alessandra Magnino, tel. 011.4323980
Orario: dal lunedì al venerdì, ore 9.00 – 12,30.
e-mail:artigianato.artistico@regione.piemonte.it

Struttura di riferimento: 
A1902A - ARTIGIANATO

Valorizziamo l’Esistente 2017



ve_copertinafb



eventi_rid

ore 09.00 Santa Messa (Chiesa San Giovanni Battista)

ore 10.30 Inaugurazione Casa SMAT (piazza Mazzini)

Intervengono:
Giorgio Ferrero, Assessore Agricoltura Regione Piemonte
Daniela Ruffino, Vicepresidente Consiglio Regionale Piemonte e Presidente Consulta Europea
Elisa Pirro, Città Metropolitana


ore 11.00 Presentazione Terzo Paradiso della Mobilità Sostenibile (slargo via Broglia)

con il Maestro Michelangelo Pistoletto
Interviene: Paolo Romano, membro IX Commissione Trasporti della Camera dei Deputati



ore 14.30 Passeggiata “Un angolo di paradiso: San Lorenzo”

Organizzata dall’Associazione Camminare Lentamente


ore 15.30 Letture ad alta voce brani vincitori del Premio InEdito (piazza Mazzini)

ore 16.00 Agorà “Il paesaggio: capitale naturale e bene comune, tra economia e bellezza” (piazza Mazzini)

Intervengono:
Franco Correggia, Naturalista
Andrea Cavallero, Università degli Studi di Torino
Matilde Casa, Sindaco di Lauriano
Margherita Baravalle, Presidente Assocanapa
Davide Pavan, Direttore Consorzio Rifiuti del Chierese

Modera:
Luigi Bistagnino, Politecnico di Torino

laboratori
  • Gioco dell’Acqua
  • Gioco dell’Oca sulla Sostenibilità
  • I Tre Regni al Microscopio
  • Pesca a Rilascio
  • Pasta Madre
  • Costruiamo Aquiloni con materiali di recupero
  • Giochi di stoffa
  • Saponi Naturali
  • Orto in Cassetta
  • Tree Climbing per bambini
  • Dimostrazione Filatura e Tessitura
  • Trasformazione di erbe officinali alpine
  • Facciamo insieme l’Agridetergente Milleusi
  • Esercizi di Benessere
  • Tessitura e Tintura naturale
  • Riparazione e Riuso apparecchi elettronici
  • Ciclofficina
  • Fair Worker percorso interattivo
  • Caccia al Tesoro

venerdì 19 maggio 2017

musical benefico: TRE PADRI, UNA DONNA ED UNA...SPOSA


CERTE BUONE AZIONI HANNO BISOGNO DI PUBBLICO ...
... DAI ASCOLTO ALLA TUA GENEROSITÀ E PARTECIPA CON NOI
ALLO SPETTACOLO TEATRALETRE PADRI, UNA DONNA ED UNA... SPOSA,
 il  9 giugno 2017 alle ore 21,00
presso il Teatro Gioiello, via C. Colombo 31, Torino

Il ricavato della vendita dei biglietti verrà devoluto all'Associazione ANDOS onlus (Associazione Nazionale Donne Operate al Seno), all'Associazione di volontariato per la prevenzione delle malattie cardiovascolari AMICI DEL CUORE  ed alla squadra  di calcio femminile San Bernardo- Luserna San Giovanni, nell'ambito del progetto "Sport e salute". 


per prenotazioni e vendita biglietti:

Teatro Gioiello, via C. Colombo 31, Torino -  011/5805768

Teatro Erba, Corso Moncalieri 241 - 011/6615447

Teatro Alfieri, Piazza Solferino 4 - 011/5623800

> Info al seguente link
http://pazzidicuore.webnode.it/eventi/
E' possibile visionare il trailer al seguente link 
https://www.youtube.com/watch?v=MmjGRpXcMAU&t=2s
 La S.V. è cortesemente invitata.>

Cordialmente

Daniela RUFFINO 
                                                            




Il musical è messo in scena dai un gruppo di genitori (PAZZI DI CUORE), che -  pur occupandosi di altro nella vita (avvocati, medici, infermieri, liberi professionisti, educatori e ballerini) - hanno deciso di mettersi in gioco per raccogliere fondi da destinare in beneficenza a favore di Onlus e/o realtà locali che necessitano di finanziare progetti locali, convinti che se "uno sogna da solo, è solo un sogno; se tanti sognano insieme, è l'inizio di una nuova realtà" (F.Hudertwasser) e con la speranza che ogni volta si rinnovi la magia che li unisce perché il “sogno diventi…realtà” ( Cfr. CENERENTOLA - Disney).

Lo spettacolo dei PAZZI DI CUORE si è ispirato al famosissimo musical di Broadway “MAMMA MIA”, e la rappresentazione è interamente accompagnata  delle accattivanti e trascinanti canzoni degli ABBA, arrangiate in italiano.

Apre a giugno il bando: Protezione Civile per i piccoli comuni





Protezione Civile per i piccoli comuni è il progetto che favorisce il miglioramento dell’organizzazione e delle dotazioni in materia di Protezione Civile nei piccoli comuni e loro associazioni,  in considerazione delle competenze in materia assegnate ai comuni dall'attuale sistema di protezione civile. Il progetto incentiva l’adozione di misure di prevenzione del rischio al fine di minimizzare gli effetti negativi di eventi catastrofici naturali e antropici e nel contempo favorisce l’associazionismo dei piccoli comuni del Piemonte e della Valle d’Aosta al fine di ottenere una gestione integrata ed un’ottimizzazione delle risorse.

Il bando ha sostenuto, nelle edizioni precedenti, interventi di messa in sicurezza e mitigazione dei rischi naturali quali frane, alluvioni, smottamenti e incendi (ad esempio regimazione e ripristino dell’alveo dei corsi d’acqua, realizzazione opere di difesa e consolidamento dei versanti, azioni di prevenzione incendi tramite la riduzione delle cause e il potenziale innesco, ecc.). 

Cinquantotto Comuni del Piemonte e della Valle d’Aosta hanno ricevuto complessivamente 660.000 euro dalla Fondazione CRT  nel 2016 per le attività di Protezione civile e salvaguardia del territorio. Le risorse, assegnate ai Comuni con meno di 3.000 abitanti, sono destinate agli interventi di tutela del suolo e di riassetto idrogeologico: in particolare, opere di messa in sicurezza e mitigazione dei rischi naturali quali alluvioni, frane, smottamenti, incendi, ripristino dell’alveo dei corsi d’acqua, difesa e consolidamento dei versanti dei fiumi, azioni di prevenzione degli incendi.

"Safety First - OBIETTIVO SICUREZZA" - sabato 27 maggio - Bardonecchia

 
Gentililissimi,
desidero invitarvi all'evento

"Safety First - OBIETTIVO SICUREZZA"

IL PROGETTO SAFETY FIRST

La sicurezza non è un termine così astratto. Soprattutto quando si unisce ai giovani, al futuro, alla vita quotidiana, alle sfide.
Quattro saranno i capisaldi della nostra occasione di incontro e dialogo: identità culturale, sviluppo, sicurezza, quotidianità. 
·         Identità culturale: una buona formazione scolastica è un’opportunità unica che apre le porte della vita. Ma le opportunità bisogna saperle cogliere e non solo sui banchi di scuola
·         Sviluppo: la tecnologia e i nuovi strumenti favoriscono lo sviluppo dell’identità personale e culturale e quindi del progresso
·         Sicurezza: vivere, lavorare e progettare il futuro in sicurezza non è solo una questione astratta
·         Quotidianità: il futuro e la sicurezza si costruiscono giorno per giorno
sabato 27 maggio
Piazzale Melezet

 Bardonecchia

Nell'attesa di un cortese cenno di riscontro, invio i miei più cordiali saluti.
 
 Daniela RUFFINO







RNEWS - comunicati stampa

Lavoro e fondi compensativi Tav in Val di Susa, Ruffino (FI): "Dalla Regione certezze sui fondi, sostegno alle aziende in crisi e strategie per l'occupazione"
"E' necessario che termini la politica degli annunci, oggi più che mai servono certezze per la Valle, che da anni lancia il proprio grido di dolore. La priorità per la Regione è quella di trovare soluzioni per i posti di lavoro a rischio nelle aziende in crisi e al contempo, mettere in atto iniziative e provvedimenti che favoriscano, per il futuro,le condizioni per l'occupazione. I fondi per le opere compensative della Torino-Lione devono rappresentare una certezza, per dare prospettive alle nostre valli e ai nostri comuni. Basta con i balletti delle cifre e il rimbalzo delle responsabilità che servono solo a danneggiare il territorio"
La vicepresidente del Consiglio regionale del Piemonte, Daniela Ruffino (FI), interviene sulla situazione economica in Piemonte e in particolare nella Valle di Susa, anche in relazione ai fondi compensativi della Tav.
"La Regione si confronti con più energia con il Governo e con le istituzioni locali, a partire da Città Metropolitana e Comune di Torino. Fondamentale in questo campo è il ruolo dei sindaci, che io auspico venga anche esercitato attraverso la presenza ai tavoli dell'Osservatorio. Bisogna mettere in campo tutte le idee e le forze disponibili per progetti di ampio respiro - conclude Ruffino - che favoriscano l'occupazione e le imprese, promuovendo l'export del made in Piemonte e diversificando le attività produttive, puntando anche sulla  promozione del turismo e dei prodotti locali di eccellenza. In tal senso, per la Valle, la certezza sui fondi compensativi della Torino - Lione è alla base di ogni ragionamento. Serve chiarezza per poter programmare interventi concreti che incidano sul lavoro, sul sociale e sul rilancio economico".

 ____________ ° ____________
Rilancio economico, Ruffino (FI): "La denominazione IGP del Pianalto obiettitvo importante per contrastare la crisi"

 "Le opportunità per dare impulso all'economia e al lavoro del Pianalto possono essere realta' e una prospettiva concreta che parte proprio dalla valorizzazione dei prodotti locali. Questi devono incontrarsi per fare sistema, secondo le regole della Blue Economy, con la duplice valenza della materia non utilizzata che dà l'avvio ad un altro sistema produttivo. Il punto di forza da cui iniziare questo percorso è la conquista della denominazione IGP del Pianalto, progetto importante che determinerà un futuro diverso di sviluppo con partner interessanti come il Politecnico, le istituzioni locali, l'Istituto Zooprofilattico, le realtà produttive locali".
 >
Queste le parole di Daniela Ruffino, vicepresidente del Consiglio regionale del Piemonte, che ha partecipato al convegno "Poirino e la Blue Economy. Una nuova opportunità per lo sviluppo del territorio e i suoi prodotti", tenutosi oggi a Poirino nell'ambito della Fiera dell'Asparago e della Tinca 2017.

"L'incontro di oggi rappresenta il momento in cui lanciare un nuovo progetto, per lo sviluppo del Pianalto attraverso una economia che punti alla qualità più che alla quantità, che generi pochi scarti e che ci permetta di vivere in salute nei nostri territori. Dobbiamo puntare, tutti insieme - aggiunge Ruffino - a valorizzare i nostri prodotti, preservando la tradizione ma puntando al tempo stesso al futuro con l'ammodernamento degli impianti, l' impiego di nuove tecnologie e la diversificazione del prodotto".
 > 
"Si tratta di una sfida alla crisi economica e occupazionale che e' possibile. Il nostro territorio - conclude Ruffino - è dotato di esperienze professionali, prodotti di eccellenza e di un patrimonio paesaggistico e artistico il cui riscontro in termini turistici è da abbinare al rilancio produttivo. Sono certa che tutte le realtà istituzionali e sociali della zona sapranno accettare tale sfida, per dare un domani ai nostri giovani e allenostre imprese"


____________ ° ____________
Pronto soccorso / Ospedali , Ruffino (FI): "La Regione intervenga per ridurre le attese del posto letto e il miglioramento dei servizi"


"L'organizzazione della sanità piemontese deve migliorare: non è dignitoso che, ogni giorno, nei pronto soccorso centinaia di pazienti debbano attendere un posto letto per ore e ore, spesso in barella. Se il Piemonte è stato "promosso" con  l'uscita dal piano di rientro, allora razionalizzi al meglio l'impiego di personale e risorse negli ospedali".
 >  
Daniela Ruffino (FI) , vicepresidente del Consiglio regionale, commenta così i riscontri della recente indagine condotta dalla Simeu , Società italiana di medicina emergenza- urgenza.  
 >  
"Il picco di influenza è ormai passato, - sottolinea Ruffino - ma spesso i pronto soccorso sono stracolmi, così come negli ospedali la strumentazione in diversi casi è troppo datata. Per non parlare della mancanza, che a volte si è  verificata , di figure quali quella del chirurgo, del radiologo, dell'ortopedico o  dell'anestesista. Una situazione inaccettabile".
 >  
"Chiederò ancora una volta in Consiglio regionale l'attenzione della Giunta - conclude Ruffino - per  il miglioramento dei servizi e delle condizioni lavorative delle professionalità ospedaliere, cha hanno sempre rappresentato un'eccellenza nella nostra regione. Non è con i tagli delle realtà efficienti che si fanno quadrare i conti, ma con una strategia vincente nell'impiego di personale, mezzi e risorse" , conclude Ruffino
 >